Logopedista


PROFESSIONISTA SANITARIO CHE FAVORISCE LA COMUNICAZIONE IN TUTTE LE SUE FORME

PER PERMETTERE AL BAMBINI, E ALLA PERSONA IN GENERE,

DI ESPRIMERSI E RELAZIONARSI.

Il logopedista è il professionista sanitario che, in seguito ad un percorso universitario abilitante, si occupa di consulenza, prevenzione, ablitazione/riabilitazione e monitoraggio dei disturbi della comunicazione, della voce, del linguaggio, cognitivi e dell'apprendimento in età evolutiva, adulta e geriatrica.

 

In seguito a diagnosi medica redatta da professionisti della salute appartenenti a differenti aree di competenza medica (neuropsichiatrica, foniatrica, psicologica, neurologica,...), il logopedista formula una diagnosi funzionale basandosi su dati clinici emersi dalle fasi di accoglienza, osservazione e valutazione.

 

Il passaggio successivo consiste nella stesura di un piano terapeutico specifico ed individualizzato che consenta di stabilire una programmazione accurata dell'intervento che si intende attuare, comprensiva di obiettivi a breve e lungo termine monitorati da valutazioni di efficacia periodiche, al fine di formulare un bilancio logopedico.

 

L'obiettivo primario del logopedista consiste nella tutela della salute, bene superiore e diritto fondamentale di ogni individuo, riferendosi specificatamente all'area comunicativo/espressiva.

IL TRAINING LOGOPEDICO si articola in diverse fasi:

  • ATTIVITA' CONSULENZIALE
  • ATTIVITA' PREVENTIVA
  • ATTIVITA' OSSERVATIVO/VALUTATIVA
  • ATTIVITA' RI-ABILITATIVA

Le attività si rivolgono ad individui affetti da patologie diversificate, tra cui:

- disfonie (turbe della produzione vocale)

- dislalie (turbe della produzione verbale orale)

- disfagie (disturbi della deglutizione)

- disfluenze (turbe del flusso vocale)

- afasie

- disartrie (turbe da alterazione del I motoneurone)

- turbe comunicative in sindromi genetiche (in età evolutiva e senile)

- sordità

- disturbi di apprendiemento

- turbe comunicative derivanti da disagio socio-culturale, da disturbi relazionali e socio-affettivi.